Sei in » Cronaca
18/12/2016 | 14:54

Ennesima tragedia sulla strada che da Alliste conduce a Torre San Giovanni, dove un 24enne di Taviano alla guida della sua moto ha perso la vita. Gravissima la ragazza che si trova in sella con lui, trasportata in codice rosso in ospedale.


L'Ospedale 'Cardinal Panico' di Tricase


Alliste. Ancora una giovane vita spezzata sulle strade del Salento. Le lancette dell’orologio avevano da poco segnato le 13.00 quando un incidente mortale si è verificato sulla strada che da Torre San Giovanni, marina di Ugento, conduce alla vicina Alliste.
  
Ancora poco chiara la dinamica della tragedia, ma secondo una prima ricostruzione dell’accaduto sembra che una moto, guidata da Aleandro Selluto, 24enne di Taviano si sia scontrata frontalmente con una macchina, una Ford Ka che stava svoltando a sinistra. L’auto, condotta da un uomo pare abbia tagliato la strada alla Honda Cbr. Impossibile evitare l’impatto che è stato violentissimo.
  
Il giovane sarebbe morto sul colpo, la ragazza che era in sella con lui sulla due ruote è stata trasportata in gravissime condizioni all’Ospedale ‘Cardinal Panico’ di Tricase, dove è arrivata in «codice rosso». Lievemente ferito e sotto shock il conducente della vettura.
  
Sono stati alcuni automobilisti di ritorno dal mare a chiamare i soccorsi, intuendo la gravità di quanto accaduto. Le ambulanza del 118 hanno raggiunto il luogo del sinistro in pochi minuti e la scena che si è aperta agli occhi dei sanitari è stata terribile. Il cuore del 24enne aveva già smesso di battere, a causa probabilmente della gravità delle ferite riportate, mentre la ragazza, una 20enne di Melissano respirava ancora. È stata trasportata a sirene spiegate al nosocomio più vicino, dove è stata consegnata nelle mani dei medici che, per ora, non si sbilanciano.
  
Sul luogo anche una pattuglia dei carabinieri della stazione di Ugento che insieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano stanno eseguendo tutti i rilievi di rito per accertare eventuali responsabilità. 




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |